Il contagio delle Forme Pensiero: i chakra della Signora Rosa.

Gli esordi della TEV, quando ancora si chiamava Cromoterapia Sottile, vedevano me e Roberto in un piccolo e amabile studio nella caratteristica Garbatella, a Roma.

Di fronte a me, un’anziana signora che chiamerò per convenzione Rosa.

Madre di un infermiere, nostro futuro istruttore TEV, Rosa veniva sottoposta a cicli di chemioterapia.

La signora Rosa non veniva da noi certo per guarire,

noi e la TEV NON GUARIAMO E NON SOSTITUIAMO LA TERAPIA MEDICA UFFICIALE NE’ LE FIGURE MEDICHE UFFICIALI.


Veniva perchè aveva provato quello che può essere definito un miglioramento psico-fisico, si sentiva più tranquilla e affrontava gli impegni dettati dalla sua malattia con maggior serenità…

Quel giorno però era ansiosa. Il giorno seguente avrebbe dovuto fare una TAC e lei, soffriva di claustrofobia.

Pensai di lavorare in particolare sul chakra Solare anteriore e sul chakra Solare posteriore, sull’Arcaico 2 (il campo energetico che agisce nella dimensione emozionale inferiore o astrale). Poi, le chiesi di descrivermi la scena che temeva, immaginandola in ogni particolare. Contemporaneamente alla descrizione fattami da Rosa, intervenivo sul suo sistema energetico. Aiutata dalla verbalizzazione di Rosa, ritenni di fare una buona pulizia energetica.

Ero particolarmente affezionata a Rosa, potrei dire che esisteva una risonanza molto spiccata con lei, probabilmente accentuata dal fatto che ricordava vagamente mia nonna. La risonanza è quel fenomeno energetico attraverso il quale due entità: A e B, si sintonizzano in modo tale da entrare in comunicazione tra loro, esattamente come due diapason.

Accade spesso, non solo durante un trattamento energetico, ma ogni qual volta abbiamo una forte empatia-affetto verso una persona a noi cara, di condividerne l’emozioni, fino a farle proprie.

Sapevo che il fenomeno della risonanza crea un canale energetico biunivoco grazie al quale passano informazioni-vibrazioni e, per mezzo del quale, l’intervento energetico è reso possibile. Questo fenomeno si verifica in tantissimi altri ambiti, in psicologia, lo chiamerebbero transfert.

Finita la seduta energetica, dopo un’intera giornata di sedute, trascurai un elemento da principianti: la pulizia del mio sistema energetico. Uscii fuori dalla studio soddisfatta del fatto che Rosa fosse andata via più tranquilla ed ignorando la conoscenza in merito agli effetti collaterali della risonanza.

A distanza di circa un paio di mesi provai in ascensore, per la prima volta nella mia vita, quella sensazione che sapevo essere claustrofobia: disagio, sudorazione, mancanza d’aria, paura di rimanere chiusa in quell’ascensore, tachicardia, ecc.  Raggiunto il piano e ristabilito il controllo, sapevo quale fosse la ragione della mia ansia: una contaminazione energetica della Forma Pensiero della mia cliente determinata dalla forte risonanza con la signora Rosy. Accadde altre volte, con altri clienti e con altre manifestazioni ma, questa volta, il disagio lo avvertii troppo forte per non prenderlo seriamente in considerazione.

Risolsi il problema agendo tempestivamente…

Questa voce è stata pubblicata in Anatomia Sottile, Chakra, TECNICA ENERGO-VIBRAZIONALE, Uncategorized e contrassegnata con , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

11 risposte a Il contagio delle Forme Pensiero: i chakra della Signora Rosa.

  1. Bruno ha detto:

    Ho letto attentamente l’articolo, è ciò che mi accade ogni giorno, vivo di contaminazioni energetiche, di emozioni, sensazioni e dolori altrui, a volte anche solo incontrando persone sconosciute per strada senza avere uno stretto legame ma non capisco come venirne fuori, sto diventando sempre più stanco e frustrato per questa situazione, esiste un modo (che duri) per “rafforzare” definitivamente il sistema energetico? Se può rispondermi, come avviene questo genere di risonanza? le emozioni fanno la loro parte? se si cosa significa per lei essere emotivi da un punto di vista energetico sottile?
    Grazie

    Mi piace

    • Ciao Bruno, finalmente ho un poco di tempo per risponderti. La capacità di attirare FP può dipendere da diversi fattori:
      1. il legame con la persona (tra i genitori e figli chiaramente il legame è forte e dunque più forte è la risonanza, come hai giustamente detto)
      2. livello energetico inferiore rispetto a colui che “trasmette” le sue emozioni
      3. filtri dei chakra “aperti” che non riescono ad impedire alle FP di entrare
      4. una risonanza con la stessa FP che abbiamo ereditato. Un fondamento dell’energia sottile è che i simili attraggono i simili…
      5. dinamiche mentali che predispongono incosciamente a fungere da parafulmini.
      I punti 2 e 4 coinvolgono fattori squisitamente energetici, i punti 1 e 5 devono contemplare un percorso di conoscenza di se stesso.
      Il punto 4 prevede un intervento energetico che non può essere avulso dalla conoscenza di se stessi. Solo chi è consapevole e cosciente di certe dinamiche può arrivare al poter intervenire su certe strutture energetiche quali sono le FP.
      Un abbraccio e grazie per il commento.

      Mi piace

  2. Francesco ha detto:

    Purtroppo anch’io ho fatto questo tipo di esperienza, anche se con sintomi diversi.
    Mi fa piacere che ne parli, condividere un’esperienza è sempre utile.
    Ciao

    Mi piace

  3. Mauro ha detto:

    Sonia, salve! é interessante questo argomento… sarei curioso di capire come è riuscita a : “Risolsi il problema agendo tempestivamente…”

    Grazie

    Mi piace

    • Ciao Mauro,
      beh per noi operatori TEV avanzati è abbastanza semplice, soprattutto se sai la natura della congestione e se il problema è sorto da poco. Nel caso specifico, ho pulito tutto il circuito principale, i CEC ed i filtri dei chakra, ho aperto il mio circuito splenico ed ho cercato di sciogliere i legami che avevo creato con la mia cliente e la sua FP. Infine, ho innalzato il mio livello energetico al punto da risultare refrattaria a certe
      energie. E’ bastato un unico intervento, grazie anche all’aver agito all’insorgenza dei sintomi. Un abbraccio

      Mi piace

  4. Mauro ha detto:

    Quando parli di operatori avanzati a quale livello di tev di riferisci Sonia?

    Grazie

    Mi piace

  5. L’Introduttivo è una porta che si apre al mondo della percezione e alla conoscenza elementare delle ferree leggi che regolano il nostro sistema energetico. Da TEV 1 a TEV 3 si approfondiscono le conoscenze delle regole che controllano i sistemi energetici e s’inizia ad intervenire su questi. S’impara ad intervenire sui piani superiori (astrale, mentale, coscienziale).
    Da TEV 4 si accede all’università e s’iniziano a conoscere le 7 leggi fondamentali che presiedono a TUTTE LE FORME ENERGETICHE esistenti.
    TEV 5 e TEV 6 è l’approfondimento della conoscenza delle 7 leggi fondamentali dell’energia (I 7 Raggi) e le modalità di applicazione di queste. S’impara ad intervenire (energeticamente) oltre la dimensione spaziale e temporale.
    Ritengo un operatore avanzato colui che ha partecipato al TEV 5.

    Mi piace

  6. Carla Masiero ha detto:

    Grazie !!!!!

    Mi piace

  7. Pingback: “Un suo chakra è chiuso!” “Chakra chiuso? Ma mi faccia il piacere …!” (Ch6) « Il blog di Roberto Zamperini

  8. Pingback: Energia Sottile: dai Solidi Platonici ai Quattro Elementi (El2) « Il blog di Roberto Zamperini

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...