Cos’è la TEV (Tecnica Energo-Vibrazionale)? Cosa sono i chakra? (4)

segue a :

Cos’è la Tecnica Energo-Vibrazionale (1)

Cos’è la Tecnica Energo-Vibrazionale (2)

Memoria dell’acqua: Tecnica Energo-Vibrazionale (3)

Le ricerche di Benveniste, l’Omeopatia, l’Agopuntura, la Floriterapia di Bach, la Riflessologia plantare, la Craniosacrale, l’Osteopatia, ecc fanno emergere RISULTATI che c’invitano a prendere in seria considerazione l’evidenza che esiste un “qualcosa”, al di là della materia, sebbene non sia attualmente né valutabile né protocollabile dall’odierna comunità scientifica.

Cosa permette al farmaco omeopatico altamente diluito e che dunque non conserva probabilisticamente più alcuna molecola chimica della sostanza originaria a permettere il risultato?

Noi crediamo fermamente che la matrice sia proprio l’energia sottile che conservando la capacità vibratoria della sostanza originaria, permette al rimedio di entrare in risonanza con il corpo energetico del soggetto stimolando così la sua innata e naturale capacità di ritornare all’equilibrio e alla guarigione.

Il meccanismo di tale fenomeno può essere spiegato dalla TEV.

Il corpo bioplasmico o energetico è dotato di centri d’energia chiamati chakra che hanno il compito di gestire e coordinare la forza vitale dell’organismo. Quando un organo o l’intero organismo sono sottoposti ad un’aggressione, i chakra sono in grado (quali memorie della struttura e della funzione) di riparare i danni creati da aggressioni. Quando l’organismo energetico è debole, ovvero: quando i chakra sono deboli e scarichi, la risposta ai fattori che hanno generato lo squilibrio è insufficiente.

Nel caso dell’omeopatico, l’entrare in risonanza con il soggetto determina una riattivazione del sistema energetico e dei suoi meccanismi naturali di guarigione.

La forza vitale di un individuo e dunque la sua reattività ad eventi avversi, dipende da numerosi fattori: il livello energetico della persona ereditato, l’età, l’ambiente, lo stile di vita, la qualità del cibo e dell’acqua, il livello di stress (fisico, emozionale, chimico, ambientale, strutturale) e soprattutto dal LIVELLO DI AGGRESSIONE che, se supera il livello di soglia, renderà il sistema energetico incapace di eliminare le congestioni (energie antitetiche al corpo bioplasmico) e dunque il sintomo.

Obiettivo della TEV è quello d’incrementare la capacità di salvaguardia e riparazione dei chakra e quello ridurre il livello di aggressione. Il raggiungimento di tale obiettivo permette all’organismo di mantenere una buona forza vitale e dunque una naturale e vigorosa capacità di auto guarigione.

Questa voce è stata pubblicata in Anatomia Sottile, Chakra, FIORI DI BACH, TECNICA ENERGO-VIBRAZIONALE e contrassegnata con , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

5 risposte a Cos’è la TEV (Tecnica Energo-Vibrazionale)? Cosa sono i chakra? (4)

  1. Pingback: Voici le tout nouveau Midi Cleanergy 07.11! (Article destiné aux pointilleux et à ceux qui veulent tout comprendre) « Il blog di Roberto Zamperini

  2. Pingback: Voici le nouveau Midi Cleanergy 07.11! « Il blog di Roberto Zamperini

  3. Pingback: Voici le nouveau Midi Cleanergy 07.11! (1) « Le Blog de Roberto Zamperini

  4. Pingback: Nasce la K-TEV® : la TEV incontra la kinesiologia. | Sonia Germani Zamperini's Blog

  5. Pingback: Parola d’ordine: EQUILIBRIO. Appunti di TEV 3 | Sonia Germani Zamperini's Blog

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...