Domoterapia Sottile: i chakra del sulfurico e il dio del tempo (Domo 5)

Segue a Domoterapia Sottile: che faccio, dico di sì al ripetitore sulla terrazza di casa o dico di no? (Domo 1) Domoterapia Sottile: prima della casa, le persone e i loro chakra (Domo 2) I chakra e la costituzione (Domo 3), Dai chakra al biotipo:come i chakra determinano la nostra personalità (Domo 4).

Ma torniamo, finalmente, all’argomento originario dal quale è  derivato questo breve e necessario sunto sulle costituzioni e i chakra. Ritorniamo dunque alla vera e propria Domoterapia Sottile.

Se sei un soggetto sulfurico, come il nostro studente universitario di 20 anni incontrato al primo articolo dedicato alla Domoterapia Sottile, allora hai un alto livello di soglia di sopportazione dello stress. Hai dunque una grandissima energia a disposizione:

  • un chakra basale enorme,
  • una buona risposta del sistema immunitario (chakra cardiaco posteriore e chakra del timo);
  • un buon chakra cardiaco anteriore (apparato circolatorio);
  • un chakra Ming Men regolare (tanta energia ai reni e relativamente poca alle ghiandole surrenali);
  • eccetera …

e, sebbene l’antenna ripetitrice per un soggetto come te abbia comunque un effetto deprimente sul tuo sistema energetico, riesci a compensare grazie al tuo grande pozzo di vitalità. E se sei un carbonico? Un soggetto carbonico o comunque un soggetto con

  • un chakra basale scarico,
  • un chakra cardiaco posteriore scarico,
  • un chakra cardiaco anteriore poco attivo;
  • un chakra Ming Men scarico o congesto;
  • un terreno (cioè il sangue, l’acqua, la linfa) carico di tossine (anche sottili)

ha un livello di soglia (LS) modesto o appena sufficiente ad ottemperare ai suoi obblighi dettati dal vivere quotidiano. Questo soggetto, potrebbe più facilmente accusare del campo elettromagnetico essendo una fonte di stress per il suo fisico che, per costituzione, dispone di una riserva energetica certamente inferiore al nostro sulfurico. Per questo biotipo, il campo elettromagnetico potrebbe essere concausa o, in taluni casi, fattore primario di squilibri. C’è un dio al quale tutti noi dobbiamo sottostare… anche il nostro giovane, scattante, energico, coraggioso, muscoloso sulfurico: Crono, il Dio del Tempo!

Lo stesso soggetto sulfurico, come tutti noi comuni mortali,  con gli anni tenderà ad assottigliare il suo livello di soglia, riducendo così la sua capacità energetica e di risposta alle aggressioni esterne. Alla fisiologica e naturale tendenza imposta dal passare degli anni, ulteriori fattori concorrono a prosciugare la vitalità, limitando il famoso LS e aumentando l’effetto cumulo:

  • conflitti,
  • lutti,
  • separazioni,
  • perdite di ogni tipo,
  • tracolli economici,
  • traslochi,
  • cambiamenti,
  • stress sul lavoro,
  • contaminazioni energetiche,
  • squilibri strutturali,
  • squilibri energetici,
  • alimentazione sbagliata,
  • inquinamento ambientale,
  • uso di sostanze chimiche,
  • pesticidi,
  • geopatie,
  • incidenti,
  • farmaci e droghe,
  • eccetera

A questi fattori di disturbo, come se non bastasse, ci aggiungiamo le congestioni artificiali: i satelliti, le centrali elettriche, i sistemi wi-fi e il ripetitore. Una bel ripetitore di fronte alla tua casa che non ti permette di recuperare sane energie neanche quando dormi, sottoponendoti 24 h su 24 allo stress sottile elettro-magnetico! L’antenna ripetitrice con il tempo, anche per un sulfurico, potrebbe così diventare non più una fonte di congestioni innocua o facile da smaltire, ma essere la goccia che fa traboccare il vaso, un vaso ormai traboccante di congestioni. Guardare la figura a sinistra: la riga fucsia indica il livello di soglia, cioè, la capienza energetica. Più è alta quella linea, più sopportiamo gli stress. Ma, purtroppo, con gli anni questa linea tenderà ad abbassarsi e, come un fiume sottoposto alla siccità diminuisce la sua vena d’acqua, così la nostra vitalità tende a prosciugarsi proprio come il fiume. Se subiamo un trauma e questo ha una potenza inferiore rispetto alla nostra carica energetica (Ls), i nostri chakra tenderanno a ristabilire l’equilibrio che l’evento stressogeno aveva spezzato. E’ ovvio che i traumi possono essere anche di natura chimica come ad esempio le intolleranze, o psichici come un lutto, o fisico come un incidente. Che succede se il trauma, o l’accumulo dei traumi finiscono con l’avere un potenziale superiore al livello di soglia, cioè superiore al potenziale energetico dell’individuo espresso dalla linea fucsia indicato nella figura accanto? Purtroppo questo: lo squilibrio diventa irreversibile ed il nostro organismo non è più in grado di guarire.

Questa voce è stata pubblicata in Chakra, COSTITUZIONE, DOMOTERAPIA SOTTILE, Energia Sottile, NATUROPATIA, TECNICA ENERGO-VIBRAZIONALE, Uncategorized e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

7 risposte a Domoterapia Sottile: i chakra del sulfurico e il dio del tempo (Domo 5)

  1. Francesco ha detto:

    Davvero interessanti questi argomenti.
    Questa visione omeopatica in chiave TEV credo che sia utilissima, specialmente per chi si occupa di omeopatia o chi come me ha deciso ormai da tempo di curarsi con le medicine non convenzionali.
    Per chi ha un minimo di sensibilità sottile si riesce facilmente a verificare l’appartenenza ad una o più costituzioni omeopatiche.
    Io ho fatto il percorso inverso, conoscendo la mia costituzione ho verificato quanto hai scritto, e devo dire che tutto corrisponde alla grande.
    Grazie davvero.

    Mi piace

  2. Grazie Francesco🙂 un abbraccio sottile

    Mi piace

  3. Giovannone ha detto:

    Grazie Sonia! E’ davvero una serie di articoli decisamente interessante!

    Volevo chiederti una cosa, ma la costituzione può cambiare nel corso della vita? Intendo in casi eccezionali ovviamente…

    Ps.: hai ragione Francesco, non sarebbe male vedere un bel libro di Sonia🙂

    Mi piace

    • 🙂 Ciao Giovannone! Cambiare costituzione equivale a cambiare ad esempio il colore dei capelli (ma non grazie alla tinta) o cambiare il colore degli occhi. Le persone comuni possono esaltare le caratteristiche positive della loro costituzione, compensare i loro limiti costituzionali accrescendo quelle qualità che a loro mancano con il rigore ed esercizi energetici, rallentare l’invecchiamento, fermare l’età biologica con la disciplina, uno stile di vita sano, un’alimentazione sana, l’uso di integratori, la pratica dello yoga e del tantra ma la costituzione è la firma con la quale veniamo al mondo. Nel mio percorso ho avuto modo di avvicinarmi a diversi “santoni” indiani, ho conosciuto personalmente e frequentato un “maestro”famoso: Master Choa: un carbonico. Aveva energia da vendere, altro che sulfurico, tendeva alla realizzazione dell “uomo d’oro” ma questa ricerca gli è stata fatale, il suo fisico non ha retto…è morto all’età di 55 anni.

      Tuttavia, se la Neurofisiologia afferma che l’espressione genica può variare in base alle esperienze di vita e ai COMPORTAMENTI acquisiti, perché “l’espressione costituzionale” non potrebbe essere influenzata e modificata? Se casi straordinari appartenenti ad anime straordinarie hanno oltrepassato le leggi della fisica (Gustavo Rol ad esempio) perchè non si potrebbe oltrepassare il limite costituzionale?
      Perciò, sebbene possa essere una manifestazione straordinaria, ritengo che la costituzione possa essere “lavorata” al punto da poter modificare il suo corredo energetico, o meglio, la sua espressione energetica.

      Mi piace

      • Giovannone ha detto:

        Grazie Sonia! Gran bella risposta, c’è da meditarci su per un po’ bel po’ di tempo🙂

        Ne approfitto per chiederti un parere: visto che anche tu stai studiando Psicologia, hai per caso trovato delle analogie similitudini tra le costituzioni omeopatiche e i temperamenti della psicologia (depressivo, ipertimico, ciclotimico disforico)?

        Tra l’altro, esiste un modo per riuscire a testare col Palming la costituzione di una persona? Cioè, c’è qualche struttura energetica o rapporto che è indice univoco di una costituzione?

        Grazie mille!

        Simon

        Mi piace

  4. Ciao Giovannone! ….”Strada rispondendo” ho preferito fare un piccolo articolo in merito alla tua domanda sui rapporti chakrali e le costituzioni : https://soniagermanizamperini.wordpress.com/2011/01/17/chakra-struttura-energetica-e-costituzione
    In merito invece alle analogie tra i tipi psicologici e le costituzioni omeopatiche, avevo in programma di farne un articolo😉 Abbi fede !🙂 Ti abbraccio forte, Sonia

    Mi piace

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...