Metalli pesanti e sclerosi multipla (1)

L’articolo che ho letto in questo sito, e che v’invito a leggere: http://www.vegetariani-roma.it/sclerosi-multipla-guarita-dopo-dintossicazione-da-metalli-pesanti.html, mi ha fatto ricordare le mie esperienze avute con Roberto con soggetti affetti da sclerosi multipla.

Conosciamo molto bene le caratteristiche energetiche di questo squilibrio. Iniziammo con il primo “cliente” in uno di quei giorni dedicati ai nostri allievi.

In quei tempi, chi aveva frequentato il Corso Introduttivo accedeva ad un servizio di “follow-up” nel quale, con volontari portati dagli stessi allievi, si praticava quanto appreso nel corso guidati dello stesso istruttore o da un operatore TEV esperto e cioè:

  1. l’analisi energetica dei chakra principali e
  2. il loro riequilibrio energetico secondo i principi della TEV.

Roberto e Sonia Zamperini

Il miglioramento avuto nell’immediato su questo soggetto ebbe un tale eco che nel giro di qualche mese ci trovammo in difficoltà a dover gestire le richieste, un gruppo appartenente ad un’associazione di malati di sclerosi multipla di Roma aveva fatto il tam-tam. Iniziammo così le nostre prime esperienze nel campo specifico.

Facendo l’analisi del sistema energetico di individui affetti da sclerosi multipla abbiamo notato che tutti presentano uno squilibrio energetico a carico

  • del chakra di Base,
  • del chakra Solare,
  • del chakra Cardiaco Posteriore.

Per chi ha seguito almeno il Corso Introduttivo alle Energie Sottili sa che il chakra di Base è il magazzino energetico, colui che distribuisce l’energia a tutto l’organismo e, nello specifico, è quel centro che sovrintende a tutti i tessuti: muscolare, connettivo, osseo, sangue, nervoso, eccetera. E’ anche il chakra più “fisico”, più “terreno”, più materico di tutti i chakra primari. E’ collegato alla Terra e a tutto quanto può definirsi “struttura” come le ossa,  i muscoli, i tendini, il midollo osseo e più in genere, i tessuti che, anche intuitivamente, fanno pensare ad un’organizzazione, ad una struttura. Niente di sorprendente dunque individuare un chakra di base scarico in questi soggetti.

Proseguendo l’analisi energetica secondo il metodo TEV, i soggetti affetti da sclerosi multipla palesano un chakra del Cardiaco Posteriore, che sovrintende a regolare le funzioni energetiche del Timo, non solo inibito-debole ma, soprattutto, congestionato.

Cosa significa lo stato energetico di questo chakra per un operatore TEV?

Significa che il rapporto tra le energie vitali del centro energetico e le “scorie” è decisamente a favore di quest’ultime, cioè: la caratteristica della congestione prevale sull’energia vitale determinando un malfunzionamento delle operazioni a suo carico. Il chakra non è solo “scarico”, ma sofferente.

Per chi non lo sapesse, il Cardiaco posteriore è posto sulla schiena ad altezza delle prime dorsali, e regola le funzioni del sistema immunitario, in particolare, del Timo.

Chi è e cosa fa il Timo?Il Timo è ghiandola linfatica che con il passare del tempo e con la crescita si atrofizza. Secondo la medicina ortodossa perde la sua importanza. Il Timo per noi tevvari invece è uno snodo energetico importante e che rimane importante anche nei suoi aspetti fisiologici perchè è, quello che io e Roberto definiamo nei nostri corsi, “la scuola dei linfociti”: quando alcuni linfociti passano nel timo si qualificano diventando Linfociti T.

Poiché, tra le diverse teorie che gravitano sull’origine di questa malattia degenerativa, c’è quella che sia una malattia autoimmune, l’analisi energetica ci conferma effettivamente la presenza di un sistema immunitario non solo deficitario ma “confuso” a convalida dell’ipotesi autoimmune sopra citata.

Ma non è tutto. (Segue)

Questa voce è stata pubblicata in Anatomia Sottile, Chakra, NATUROPATIA, Palming, Percezione Energia Sottile, Percezione Sottile, Scanning, TECNICA ENERGO-VIBRAZIONALE e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

6 risposte a Metalli pesanti e sclerosi multipla (1)

  1. Francesco ha detto:

    Molto interessante, specie l’aspetto energetico, rinnovo i miei complimenti per gli argomenti affrontati.

    PS
    Vedo che siete davvero rilassati e sereni. Dalla foto traspare davvero molta serenità e mi ha fatto piacere notarlo. Sono davvero contento per voi.

    Mi piace

  2. Pingback: Metalli pesanti e sclerosi multipla (2) | Sonia Germani Zamperini's Blog

  3. Pingback: Quando il rumore prende il sopravvento. Metalli pesanti e sclerosi multipla (3) | Sonia Germani Zamperini's Blog

  4. giovanni ha detto:

    che ruolo ha il fumo di sigaretta nell apporto di mercurio, oltre che a cadmio e piombo ?
    quale puo essere una valida terapia disintossicante ?

    Mi piace

    • L’approccio disintossicante, secondo il metodo naturopatico prevede l’assunzione di drenanti, antiradicali e antiossidanti. Dal punto di vista energetico è importante mantenere il “tono vitale” e un buon drenaggio. Ottimo come sistema di prevenzione, non curativo naturalmente🙂
      Buona giornata

      Mi piace

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...