Sulla Mini Cpu

Premessa:

    • E’ la versione “leggera” e portatile della CPU (Cleanergy Professional Unit). La MiniCPU è dotata: di un ingresso (IN), due uscite (OUT) e di una porta per USB nella quale è possibile inserire una Memoria Energetica.
    • Essendo fornita di 2 uscite e 1 ingresso, la Mini CPU, permette di poter lavorare contemporaneamente in 3 punti energetici diversi.
    • Le uscite (OUT) proiettano energia sottile.
    • L’ingresso (IN) assorbe energia congesta.
    • La MiniCPU è sostanzialmente un Cleanergy amplificato che permette di disporre di informazioni energo-vibrazionali contenute in una o più USB Flash Memory.
    • La Mini CPU è dotata di 5 amplificatori di energia sottile che amplificano di 5 volte il segnale energetico fornito dalla memoria nella USB .
    • Permette la “lettura” di una Memoria Energetica USB per volta.
    • Viene fornita con una busta di elettrodi, di cavetti, di fasce conduttive in daino sintetico, di una borsetta per il trasporto dello strumento e del libro “Anatomia Sottile” di Roberto Zamperini edito dalla MacroEdizioni.

Elenco Memorie in dotazione con Mini CPU:

1.MK (in dotazione con Mini CPU) 

E’ la memoria informativa equivalente al Cleanergy. Ha una funzione generica e stimoli gli equilibri del:

  • chakra del TIMO. Il chakra del timo sovrintende ad alimentare e regolare le funzioni energetiche:
    1. del sistema immunitario,
    2. delle nostre energie di difese in senso lato (anche psichica ed emozionale),
    3. dell’equilibrio di lateralità, ovvero, regola la parte destra e sinistra del nostro sistema energetico garantendo il loro equilibrio.
  • chakra dello SPLENICO. Il chakra dello Splenico sovrintende ad alimentare e regolare le funzioni energetiche:
    1. della milza,
    2. dell’equilibrio alto/basso, ovvero, regola la parte alta e bassa del nostro sistema energetico garantendo il loro equilibrio. Il punto di demarcazione è il Cardiaco. Dal Cardiaco in sù abbiamo la parte alta del sistema energetico o Aura superiore, dal cardiaco in giù abbiamo la parte bassa del sistema energetico o Aura inferiore,
    3. degli accettori della luce e della gravità
  • chakra del CORPO CALLOSO. Il chakra del corpo calloso o come viene definito in TEV circuito del corpo calloso, sovrintende ad alimentare e regolare le funzioni energetiche:
    1. del corpo calloso,
    2. dell’emisfero destro e sinistro.
    3. E’ indirettamente collegato al chakra della Corona centrale e al chakra che presiede alle funzioni del DNA.
  • CIRCUITO PRINCIPALE. Il circuito principale, secondo la TEV, è costituito da due grandi arterie energetiche che alimentano i 14 chakra principali costituenti il corpo bioenergetico. Attivando e decongestionando tali canali si ha un incremento della forza vitale e un beneficio indiretto in tutti i chakra.

2.BioEqu (in dotazione con Mini CPU) .IL BIOEQUILIBRATORE. E’ la memoria informativa che gestisce e stimola l’equilibrio degli ACCETTORI. Gli accettori sono quei sistemi energetici posti nella valvola di ingresso dei chakra che selezionano e smistano le energie entranti nel chakra, insomma, sono specializzati nel far entrare la corretta tipologia e quantità di energie. La stimolazione degli accettori equivale alla parziale pulizia dei chakra.

3.BioExp (in dotazione con Mini CPU). IL BIOESPULSORE. E’ la memoria informativa che gestisce e stimola l’equilibrio degli ESPULSORI. Gli Espulsori sono quei sistemi energetici posti nella valvola di uscita dei chakra. Utilizzando questa memoria si pone enfasi all’espulsione delle congestioni dai chakra permettendo a quest’ultimo, e al corpo bioenergetico, di respirare meglio e con maggiore efficacia. Usata dopo l’applicazione della memoria BioEqu permette una pulizia profonda e completa dei chakra.

4.BioTra (in dotazione con Mini CPU). E’ la memoria informativa che gestisce e stimola la trasformazione di AE1, etere  vitale, in Bioenergia. La Bioenergia è un’energia molto densa che l’organismo usa per mantenersi in salute e per alimentare i processi vitali. Si consiglia di usarla dopo le memorie BioC4, BioC3, BioC2. In MTC  la Bioenergia è definita come il Qi dei reni ed è un tipo di energia che è consigliabile preservare e “accudire” per tutta la vita.

5.BioC2 (in dotazione con Mini CPU). E’ la memoria informativa che gestisce e stimola la condensazione di AE2, l’etere  irritato  generato da  attività  chimiche e  biochimiche.  Stimola l’energia degli enzimi nei processi vitali dell’organismo. La condensazione di AE2 genera AE1 Etere Vitale il quale può essere trasformato in Bioenergia. Si consiglia di usarla dopo la memoria BioC3.

6.BioC3 (in dotazione con Mini CPU). E’ la memoria informativa che gestisce e stimola la condensazione di AE3, l’etere  irritato generato da attività elettromagnetiche, sia artificiali che naturali.  AE3  è anche l’etere luminoso secondo la definizione di Rudolf Steiner. La condensazione di AE3 genera AE1 Etere Vitale il quale può essere trasformato in Bioenergia. Si consiglia di usarla prima della memoria BioC2 e dopo BioC4 (BioC4, BioC3, BioC2).

7.BioC4 (in dotazione con Mini CPU). E’ la memoria informativa che gestisce e stimola la condensazione di AE4, l’etere definito finale, irritato.  E’ la  fase della degradazione, delle congestioni di tipo degenerativo/infiammatorio. La condensazione  di AE4 genera AE1 Etere Vitale  il quale può essere trasformato in Bioenergia. Si consiglia di usarla prima della memoria BioC3 e BioC2.

Elenco ME accessorie per CPU e Mini CPU:

Circolatorio. Qualifica l’energia uscente dalla MiniCPU verso quei centri e  strutture energetiche che guidano la circolazione arteriosa, venosa, i capillari, il cuore.

Drainer. Qualifica l’energia uscente dalla MiniCPU verso quei centri e  strutture energetiche che guidano gli organi che filtrano il sangue. Ideale per la pulizia del “terreno” e del sangue. Attiva energeticamente: il fegato, i reni, i polmoni, la pelle, il sangue. Ottimo in sinergia e combinazione con le memorie energetiche H2O e Sangue.

Endocrino. Qualifica l’energia uscente dalla MiniCPU verso quei centri e  strutture energetiche che guidano che guidano il sistema endocrino e le sue ghiandole.

H20. Qualifica l’energia uscente dalla MiniCPU verso quei centri e strutture energetiche di cui l’acqua è costituita.

Immunity. Qualifica l’energia uscente dalla MiniCPU verso quei centri e strutture energetiche che guidano il sistema immunitario tra cui il timo ed i linfociti.

Muscolare. Qualifica l’energia uscente dalla MiniCPU verso quei centri e strutture energetiche che guidano il sistema muscolare ed includenti: il cuore, il diaframma. In combinazione con la Memoria Legami può lavorare anche sui traumi impressi nei muscoli secondo quanto detta la bioenergetica e A. Lowen.

Nervoso. Qualifica l’energia uscente dalla MiniCPU verso quei centri e strutture energetiche che guidano il sistema nervoso e le sue componenti, in particolare, verso quei centri energetici che attivano il parasimpatico al fine di stimolare un senso di rilassamento.

Sangue. E’ la memoria informativa che stimola il campo ordinatore che controlla e gestisce il sangue. In particolare provvede alla pulizia della parte fluida e all’equilibrio delle componenti cellulari del sangue:  globuli rossi (ossigenazione) e  globuli bianchi (sistema immunitario). Memoria passpartout la cui combinaziona suggerita é con le memoria Legami, Memoria H2O e Memoria MEC/Connettivo.

Intestino. Indispensabile per tutti gli squilibri energetici a carico dell’intestino ma anche in caso di disbiosi intestinale, irregolarità intestinale, colon irritabile, fermentazione, eccetera. L’abbinamento ideale è con la Memoria Legami. L’intestino, il nostro secondo cervello, è l’organo che sceglie di assimilare non solo gli alimenti (il cibo) ma anche gli eventi, contribuendo in modo preponderante alla loro metabolizzazione. Consigliata per squilibri energetici  a carico dell’intestino determinati anche da fattori psichici-emozionali (coliti ).L’abbinamento con la Memoria Fegato è consigliata in caso di disbiosi, intolleranze, allergie, fermentazioni, stipsi, diarrea, eccetera.

Fegato. Indispensabile per tutti gli squilibri energetico a carico del fegato ma anche in caso di disbiosi intestinale, uso di farmaci, stress psico-fisico, carico tossinico elevato. L’abbinamento ideale è con la Memoria Sangue, ma spesso consigliata con la memoria Legami. Secondo la MTC infatti il fegato è l’organo ove si deposita maggiormente la rabbia. Ottimo l’abbinamento con la memoria INTESTINO.

BioEle. E’ la memoria informativa che stimola l’attività, l’assorbimento e la distribuzione degli elettroni nella cellula.Connesso all’attività dei mitocondri, del chakra cardiaco posteriore, del sistema immunitario. Relativo sia alla cellula generica, sia ai grandi chakra.

BioOxy. Il Campo Ordinatore dell’assorbimento e della distribuzione dell’ossigeno cellulare. Connesso all’attività del pancreas esocrino, dei mitocondri, del sistema immunitario. Relativo sia alla cellula generica, sia ai grandi chakra.

MEC-Connettivo. La matrice extracellulare (MEC) è il costituente di qualsiasi tessuto ad esclusione della cellula. Dire MEC è come dire tessuto connettivo. Il tessuto connettivo, costituito da matrice extra cellulare avvolge ogni organo, sostenendolo, nutrendolo, consentendo e favorendo anche gli scambi e le comunicazioni intracellulari dell’organo stesso. Non c’è un organo o un sistema in cui il tessuto connettivo non sia presente. Quando un organo è, ad esempio, infiammato lo stato del tessuto connettivo cambia trasformando la sua struttura da stato SOL a GEL. Si atrofizza. Tende cioè all’atrofizzazione più o meno accentuata dal grado di infiammazione o intossicazione. Dal punto di vista “sottile” si verifica un’impossibilità di comunicazione tra i sistemi essendoci come se un disturbo, un rumore, impedisse il passaggio delle informazioni: la congestione. La MEMORIA CONNETTIVO agisce sull’aspetto energetico del tessuto connettivo al fine di eliminare il rumore di fondo e ripristinare la comunicazione tra i sistemi energetici e pertanto l’equilibrio. Ottima in sinergia con la MEMORIA H20 (l’acqua è l’elemento principale della MEC), il Sangue e la Memoria Legami. Per un bioenergoterapeuta, il fisioterapista ed il massoterapeuta ottima la sinergia con il MUSCOLARE e la Memoria LEGAMI.

CO Dna. Attiva e pulisce il Campo Ordinatore del DNA cellulare e mitocondriale.

BioPh. Memoria energetica che attiva il Campo Ordinatore che regola il Ph del sangue e dell’acqua del nostro organismo. In Omeopatia, così come in Naturopatia e in TEV, viene data molto importanza al concetto di acidosi. Molti squilibri creano o sono generati da un’acidosi tissutale. Eliminare le congestioni generate da un’acidosi tissutale comporta un beneficio considerevole al raggiungimento di maggior benessere e vitalità.

BioEdd. E’ la memoria informativa che aumenta  l’energia di difesa  globale del corpo energetico  attraverso la stimolazione  delle apposite  strutture  di difesa nei chakra. Aumenta la resistenza dell’organismo agli insulti esterni, per esempio protegge dagli attacchi psichici. Da usarsi dopo un trattamento con memoria Legami.

Legami. E’ la memoria informativa che scioglie congestioni energetiche di natura psichica, emozionale e traumatica. Utile nel trattamento di situazioni  e nei rapporti che il soggetto  ha  vissuto  come problematici per il suo equilibrio  psichico – emotivo. Si consiglia  di usare  la memoria Legami  seguita dalla memoria EdD.  

R1. Attiva R1. Incremento delle energie di difesa, della vitalità.

R4. Attiva il fenomeno della risonanza, la produzione di energia oro, il chakra cardiaco ant, il cuore, il DNA.

R2 Attiva R2. Favorita l’espulsione delle congestioni.

Cellula madre. Memoria energetica che attiva il Campo Ordinatore della cellula madre. La cellula madre è quella cellula che, attraverso il processo di mitosi, genera -dividendosi- due cellule figlie morfologicamente e geneticamente uguali tra loro e alla cellula madre. Secondo Roberto Zamperini e l’approccio TEV, dal punto di vista energetico, la cellula madre è il sistema che risuona con la nostra storia personale e familiare e che ci connette ai nostri avi e ai nostri discendenti. La Cellula Madre è la memoria del passato e il potenziale futuro dell’intero nostro essere.

BioAcc. ll processo di biotrasformazione in bioenergia (energia cioè utilizzabile dal nostro sistema) in una persona sana e giovane, avviene continuamente. Per evitare di disperdere la preziosa bioenergia prodotta dal BioTra, il corpo sottile provvede ad accumularne il di più. In effetti, ciascuno di noi nasce con un corredo iniziale di bioenergia, che può mantenere a lungo con una vita sana e regolata, o disperdere più rapidamente con una vita di eccessi e mancanza di regole. Per nostra fortuna esiste il processo della bioaccumulazione che rallenta e ritarda il processo inverso, che porta alla malattia e alla morte, quando le riserve d’energia vitale sono totalmente esaurite. L’attivazione di questo campo ordinatore ne allunga la vita e l’efficienza.

Cellula Generica. Secondo la TEV, anche una cellula ha un suo chakra che presiede alle funzioni di questo piccolo ma fondamentale sistema. Lavorando con la Memoria Energetica CG in combinazione con una Memoria di un sistema od un organo (es: immunitario, fegato, nervoso, muscolare etc) canalizziamo l’intervento energetico sulle cellule dell’organo o del sistema in combinazione. Combinando con la CPU, ad esempio, la Memoria Fegato parallelamente alla Memoria della CG, lavoriamo specificatamente sulle cellule epatiche. Con la Mini CPU il protocollo suggerito è costituito da 2 fasi. 1 fase intervento con la CG, 2 fase intervento con la Memoria Energetica FEGATO. I chakra specifici sono il chakra Solare ant/post.

BioFAAT: il campo ordinatore dell’equilibrio con di Focus (Fuoco), Terra, Aqua, Aer.(Aria). Gli antichi medici greci avevano scoperto che molte malattie nascono dallo squilibrio dei Quattro Elementi all’interno del corpo umano. Essi sostenevano che i Quattro Elementi presentano quattro qualità che generano nell’organismo quattro umori, quattro strutture corporee, quattro tendenze alle malattie e quattro caratteri:

Focus: caldo-secco, sangue o umore rosso con sede nel cuore

Terra: freddo-secco, bile nera con sede nella milza

Aer: caldo-umido, flegma con sede nella testa

Aqua: freddo-umido, bile gialla con sede nel fegato.

Eccessi di umori – e quindi un certo Elemento nell’organismo – nonché le loro infinite combinazioni danno luogo, secondo gli antichi medici greci, a tutte le malattie esistenti. C’è sicuramente del vero in questa teoria, perché l’analisi sottile ci conferma che, in effetti, ogni disturbo, ogni sintomo, ogni malattia presenta sempre un certo squilibrio negli elementi presenti nell’organismo. BioFAAT  tende a riportare in armonia ed equilibrio i Quattro Elementi.

BioFocus: il campo ordinatore della pulizia della porta Focus. E’ l’aspetto sottile dello stato di plasma. Manifesta il movimento, la circolazione, l’attività, ma anche la forza e l’energia vitale. È presente in gran quantità nei chakra degli atleti, degli sportivi. Dal punto di vista psichico, manifesta la forza mentale e l’intelligenza. Questa memoria implementa gli aspetti legati a questo Elemento

BioTerra: il campo ordinatore della pulizia della porta Terra. E’ l’aspetto sottile dello stato solido. Manifesta la stabilità, la durevolezza, la lentezza. Dal punto di vista psichico: la concretezza. Questa memoria implementa gli aspetti legati a questo Elemento.

BioAqua: il campo ordinatore della pulizia della porta Aqua. E’ l’aspetto sottile dello stato liquido. manifesta lo scorrere delle cose, dell’energia. Dal punto di vista psichico, rappresenta le emozioni e l’inconscio. Questa memoria implementa gli aspetti legati a questo Elemento.

BioAer: il campo ordinatore della pulizia della porta Aer. E’ l’aspetto sottile dello stato gassoso. Manifesta l’incostanza, la mutevolezza, l’incertezza, l’inaspettato. anche dal punto di vista psichico. Le persone creative e immaginifiche sono manifestazioni psichiche di questo Elemento. uesta memoria implementa gli aspetti legati a questo Elemento.

Questa voce è stata pubblicata in Anatomia Sottile, Chakra, Energia Sottile, NATUROPATIA, Palming, Percezione Energia Sottile, Percezione Sottile, Roberto Zamperini, Scanning, TECNICA ENERGO-VIBRAZIONALE, Tecnologia Cleanergy, Uncategorized e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

3 risposte a Sulla Mini Cpu

  1. Francesco ha detto:

    Deve essere mia al più presto!😉
    PS
    Una piccola domanda….
    Se avessi la possibilità di attaccare la Mini CPU ad un pilastro della mia casa, scegliendo con cognizione di causa la ME opportuna, potrebbe fungere da “Mini CPU ambientale? Che ne pensi?

    Mi piace

    • Buongiorno Sicilia!🙂

      La Mini CPU ha preponderanti informazioni circa il sistema energetico umano, vale a dire che non è specifica per l’ambiente, infine, l’intervento convogliato tramite modifiche di uno strumento causa sempre dispersione.

      Avendo l’Antenna Zamperini direi che sarebbe un peccato usare la Mini CPU così.
      Un grande abbraccio, Sonia GZ

      Mi piace

  2. Pingback: Diario di un microscopio OTTICO | Sonia Germani Zamperini's Blog

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...