Relazione Domoterapia (2). Il ruolo del plasma.

aurora boreale

di Roberto Zamperini

Articolo precedente:

Relazione Domoterapia (1). Cosa sono le energie sottili? 

A2. Il ruolo del Plasma.

In Natura, la materia può presentarsi in quattro forme diverse:

  1. allo stato solido
  2. allo stato liquido
  3. allo stato gassoso
  4. allo stato di plasma.

Anche se ancora in pochi ne hanno sentito parlare, quest’ultimo è probabilmente lo stato più diffuso in Natura. Il Sole e le altre stelle sono formati da plasma caldissimo; negli spazi interstellari ne esistono smisurate e freddissime distese.

Il plasma è uno stato particolare dei gas, sottoposti a forti campi magnetici e in tutto Tobo di Crookeso in parte ionizzati, ovvero formati da ioni. Lo ritroviamo utilizzato nella tecnologia in oggetti come le lampade al neon e simili, nel tubo di Crookes, negli schermi TV al plasma. Sulla Terra il plasma esiste ovunque. Basta ricordare i fulmini e le aurore boreali, che non sono soltanto un fenomeno terrestre, ma che sembrano essere presenti in tutti i pianeti dotati di un’atmosfera. Sono stati fotografati anche sul pianeta Giove.

Esiste ormai una nuova Cosmologia non standard, nata dalle ricerche del Premio Nobel 1970 Hannes Alfvén (30 Maggio 1908 – 2 Aprile 1995) che, negli anni ’60, tentò di spiegare i fenomeni dell’universo visibile attraverso l’interazione di forze elettromagnetiche con il plasma astrofisico. Molte delle sue intuizioni sono state riprodotte in laboratorio e oggi la teoria che prende il nome di “Universo al Plasma” sta acquistando lentamente ma progressivamente un suo spazio all’interno della Cosmologia standard. Tale teoria sostiene che la parte essenziale per la comprensione dei fenomeni stellari e galattici è giocata dalla Fisica del Plasma. E’ difficile dar torto ai suoi sostenitori, solo se si pensa che il nostro Universo è fatto di plasma per almeno il 99%! Ciò è come dire che l’Universo è fatto di plasma e di un po’ (ma solo un po’) di altri stati della materia…

A parte il nostro interesse per il plasma che, come vedremo, riguarda soprattutto il plasma freddo o cold plasma, occorre notare che l’impatto del comportamento del plasma sulla nostra salute è semplicemente enorme, anche se solo oggi se ne comincia a comprendere l’importanza. Basti pensare al ruolo che il campo magnetico terrestre gioca in difesa della vita sulla Terra, deviando il flusso di particelle provenienti dal Sole. Molti sono oggi gli scienziati che sono convinti che lo spazio interstellare sia tutt’altro che morto e vuoto, ma sia piuttosto un’immensa batteria elettrica ingrado di interagire sia con la nostra atmosfera, sia con noi stessi. Queste teorie si possono trovare nella definizione sintetica di Electric Sky o Cielo Elettrico. Per concludere:

  1. un plasma ha la tendenza a creare delle formazioni superficiali di tipo filamentoso;
  2. il plasma tende a proiettare perpendicolarmente verso l’esterno delle particelle cariche;
  3. il plasma può diventare il medium attraverso il quale possono espandersi grandi quantità di onde differenti dette magnetoacustiche, analoghe nel comportamento a quello delle ordinarie onde acustiche tipiche dei gas;
  4. le onde magnetoacustiche sono prodotte con facilità dai plasma.
  5. Oggi, si possono ricreare in laboratorio vari tipi di plasma: Laser plasma – vita media: 10−12 ÷ 10−9 s Pulsed plasma – vita media: 10−9 ÷ 10−6 s Tokamak – vita media: 1 s. Cold plasma – vita media: ore, giorni, anni.
  6. Il plasma freddo o cold plasma è un gas parzialmente ionizzato, generato da un plasmacampo elettrico a bassa pressione. Viene utilizzato in processi chimici relativi alla produzione di fibre sintetiche.
  7. Oggi, si stanno studiando molte applicazioni del cold plasma nel campo terapeutico. Anche il cold plasma ha mostrato – a certe condizioni – di saper inattivare i germi della Salmonella e della Escherichia Coli iniettati in mele Golden Delicious. Il cold plasma generato a livello di pressione atmosferica è stato applicato per disinfettare microrganismi come batteri, lieviti e sperimentato perfino nella cura del cancro. Il cold plasma è stato utilizzato nella tecnologia antinquinamento e per il controllo degli odori. E’ stato creato uno strumento tascabile chiamato Plasma Pencil, che crea una delicata scarica di plasma, che è utilizzato in Medicina ed è in grado di cancellare batteri, placche e tumori della pelle. Negli USA si parla ormai di una Plasma Medicine che utilizza il cold plasma a scopi terapeutici.
Questa voce è stata pubblicata in AMBIENTE, CRESS, DOMOTERAPIA SOTTILE, Energia Sottile, Palming, Percezione Energia Sottile, Percezione Sottile, Roberto Zamperini, Scanning, TECNICA ENERGO-VIBRAZIONALE, Tecnologia Cleanergy, Uncategorized e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...