Quando la casa, estensione del nostro essere, ha bisogno di una terapia

Ecology house in hands[Quali sono le informazioni che ti mancano per NON FARE COME SISIFO e non spingere sempre lo stesso masso su per la montagna dei trattamenti energetici]

Ti è mai capitato di alzarti più stanco di quando sei andato a letto?

Di svegliarti sempre alla stessa ora della notte, senza che ci sia un apparente motivo e nonostante i tuoi tentativi di porvi rimedio?

Ti sei mai sentito scarico, irritato e prosciugato dopo una giornata di lavoro al computer?

Hai mai fatto caso che esistono degli ambienti, delle stanze, dei luoghi nei quali appena entri ti cambia l’umore?

Sei mai uscito da un centro commerciale sentendo che ad essersi svuotato non è solo il tuo portafogli?

Ti sei mai sentito talmente “cotto” da non capire neanche più chi sei, dopo aver trascorso un’intera giornata a stretto contatto con pensieri, preoccupazioni, problemi, confessioni di altra gente, come se di te fosse rimasto solo un involucro?

Se la tua risposta a una o più di queste domande è sì, non puoi fare a meno di proseguire nella lettura, per conoscere le possibili cause all’origine di queste esperienze di “ordinaria vita moderna”.

Naturalmente, qui si parla di Energie Sottili, se sei troppo scettico o troppo convinto che nulla di spiacevole possa venire dall’Energia Sottile, questo articolo non fa per te, puoi risparmiare il tuo tempo.

Se invece pensi che non sono mai abbastanza le parole spese ad approfondire i vari aspetti della realtà sottile, le prossime righe sono state scritte apposta per te.

Chiunque abbia avuto dei bravi maestri in campo energetico, o ne abbia fatto esperienza diretta, sa che le Energie Sottili seguono delle leggi.

Ma c’è un aspetto dell’Energia che ancora più spesso e ancora più facilmente viene ignorato o semplicemente preso sottogamba sia dai frequentatori occasionali della materia, che dai più abituati a lavorarci.

Tutto si riassume in questa breve frase:

L’ENERGIA È GERARCHICA.

L’energia è DEMOCRATICA nel comportamento, perché non farà eccezione nelle sue regole, ma è GERARCHICA nella distribuzione, perché le dimensioni e la scala dell’elemento analizzato (così come l’R1) non possono essere ignorate.

Capita normalmente di pensare che il nostro universo personale di Forme Pensiero, Chakra, Campi Ordinatori, relazioni, sia il più importante e a volte anche l’unico.

Quando si parla di Energie Sottili, il nostro istinto, il nostro automatismo, è quello di fare l’associazione

Energia = essere umano

Non c’è niente di male e nulla di strano in tutto questo.

Ma per fare davvero un passo importante verso la consapevolezza di come la realtà sottile è fatta, c’è bisogno di considerare anche gli aspetti che sono secondari come ordine di apparizione nella nostra mente, ma primari nella gerarchia delle Energie Sottili.

Questo significa che dobbiamo tenere bene a mente che l’energia non è una questione che riguarda solo noi o solo gli esseri umani, ma che viviamo in un mondo di energia, e questo mondo è composto ANCHE da noi.

Detto in altre parole: l’Energia Sottile è ovunque, permea e costituisce l’Universo intero.

L’essere umano è parte dell’universo, e quindi è fatto anche lui di Energia Sottile.

Alla luce di questa affermazione, la gerarchia energetica diventa abbastanza evidente, e diventa plausibile comprendere che

CI SONO DELLE ENERGIE CHE SONO SEMPLICEMENTE PIÙ FORTI DI NOI.

Se pensiamo ad una scala “a misura d’uomo”, senza stare a scomodare l’infinitamente grande, queste energie più forti di noi si trovano nell’ambiente.

Tanto per non rimanere sul generico, facciamo qualche esempio.

Esistono delle energie che possiamo definire naturali, che fanno parte e sono prodotte dalla nostra Terra (che può essere considerata anch’essa un organismo vivente ma molto più grande di noi).

Chi non ha mai sentito parlare delle Ley lines?

Ma non sono solo queste le linee di energia che percorrono la terra.

Basti pensare alla rete di Hartmann e quella di Curry: vere e proprie maglie che percorrono latitudine e longitudine terrestri e che possono generare diversi tipi di nodi energetici capaci di influenzare pesantemente il nostro sistema energetico, sia nel bene che nel male.

Purtroppo non sono solo queste le energie con cui dobbiamo avere a che fare, perché dove la natura si è fermata, l’uomo ci ha messo il suo zampino.

Uno zampino che ha perso la sensibilità all’Energia Sottile, e che quindi non ha saputo accompagnare all’avanzamento tecnologico l’adeguata contromisura a salvaguardia del sistema energetico sottile.

Qualche esempio?

L’impianto elettrico casalingo, il forno a microonde, le lampade al neon, televisori ipertecnologici, cellulari, computer, ripetitori per cellulari et similia… Sono solo la punta dell’iceberg di una congestione che ci bombarda incessantemente H24, indipendentemente dall’esserne coscienti o meno.

In questi casi, lavorare su di sé con le energie sottili non è sufficiente a rimuovere la sorgente della congestione (che invece è esterna) e una volta superato

il livello di soglia, ritrovare l’equilibrio e il benessere energetico rischia di

diventare davvero complicato.

La buona notizia è che negli ultimi venti anni, qualcuno si è preoccupato di studiare questi fenomeni per porvi rimedio.

Nell’antichità, le Energie Sottili erano tenute in grande considerazione, e nulla che fosse destinato ad ospitare l’uomo, veniva progettato e costruito a caso.

Città, case, monumenti, strade… tutto teneva conto delle Energie Sottili ed era costruito per allontanare il più possibile le congestioni e favorire l’energia pulita.

L’uomo moderno ha smarrito questa Maestria, ma non tutto è andato perso!

Imparare a conoscere queste Energie è ancora possibile, così come è possibile lavorarci per allontanare le congestioni ed accogliere l’energia pura.

Se anche tu vuoi fare questo passo avanti verso il tuo benessere, ti basta compiere queste due azioni:

1. diventare consapevole delle Energie Sottili ambientali, cioè sviluppare il palming che ti permette di riconoscerle e analizzarle;

2. correre ai ripari, quando questo è necessario, con trattamenti e strumenti studiati appositamente per risolvere questi problemi.

Domoterapia Sottile 

Il perché è ovvio:

– non puoi affrontare un nemico che non sai di avere e che non sei in grado di riconoscere (ma del quale avverti gli attacchi forti e chiari);

– non vuoi che qualcosa che può essere evitato, continui a nuocerti.

Tutte le “armi” di cui hai bisogno per diventare consapevole delle Energie Sottili ambientali, sono state studiate, sperimentate e messe a punto per te nel corso di Domoterapia Sottile.

FORMAZIONE in Domoterapia Sottile

Cosa succede al cibo cotto al mocroonde?

Cosa succede a te che ne hai uno a casa o in ufficio?

Basta spegnere il cellulare per interrompere le congestioni?

Cosa comporta dormire su una coperta elettrica?

Perché quando torni a casa da lavoro invece di rilassarti continui ad essere nervoso e irritabile (e magari sei anche stanco)?

Quanto è grande il campo di congestione del wi-fi?

Il tuo letto è posizionato nel punto migliore per favorire il tuo sonno e meritato riposo?

Quali messaggi sono memorizzati nelle mura di casa tua?

Pensi di poter fare a meno di queste informazioni e di questa esperienza del sentire?

Percepire le energie presenti nella casa

E’ il momento di smettere di tralasciare questo aspetto della realtà sottile perché non siamo fatti solo di noi stessi.

Siamo esseri multidimensionali ma non solo: viviamo un mondo, un universo intero, di Energie Sottili.

È il momento di conoscerle tutte e smettere di rimandare a domani.

Domoterapia Sottile

Quando si parla di ambiente, si esce dal singolo per entrare in qualcosa di più grande e complesso.

L’energia in gioco è più grande di noi, e per questo diventa ancora più importante che sia a nostro favore e che non ci remi contro.

Ad maiora.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in AMBIENTE, Chakra, Conosci te stesso, CRESS, DOMOTERAPIA SOTTILE, Energia Sottile, Palming, Percezione Energia Sottile, TECNICA ENERGO-VIBRAZIONALE, Tecnologia Cleanergy, Terapia della casa, Uncategorized e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...